Home    Blog    Quando la nostalgia influenza il mercato

Quando la nostalgia influenza il mercato

Con l'uscita del nuovo Nokia 3310 c'è da riflettere. Può la nostalgia influenzare il mercato?

Massimo Rachela | 2017-03-06


Negli ultimi anni, siti web, pagine Facebook e blog di successo come Serie A - Operazione Nostalgia, #machenessanno, Ma Che Ne Sanno i 2000, Viva gli anni ’90 ecc. hanno spopolato e lo hanno fatto facendo leva solo ed esclusivamente su una forte emozione che colpisce, in modo diverso, tutti gli esseri umani… la nostalgia.

Ognuno di noi hai dei bei ricordi legati al suo passato. Un odore particolare, un disco, un film, un giocattolo, un colore o un suono: qualunque cosa può smuovere in noi un bel ricordo di un passato che non c’è più e che in qualche modo ci manca. Quel ricordo che ti fa sollevare leggermente il lato della bocca, formando un piccolo sorriso felice, un sorriso nostalgico.

Siamo stati bombardati dagli oggetti più disparati come il vecchio gioco del Grillo Parlante, il giradischi e i vinili (che negli ultimi anni hanno pure superato nelle vendite i CD), i vecchi zaini Invicta, le console Nintendo, i lettori cd, i regoli di scuola ecc. In mezzo a questo marasma spunta ovviamente anche lui, il mito tra i telefoni cellulari, l’indistruttibile e intramontabile NOKIA 3310.




Quasi tutti noi, nati tra gli anni ’70 e ’80, abbiamo posseduto questo telefono e probabilmente ancora ce l’abbiamo nel cassetto di casa, funzionante, solo un po’ datato.

Ebbene NOKIA, il colosso Finlandese divenuto famoso proprio grazie al suo gioiello di punta, ha pensato, secondo me, di cavalcare quest’ondata di nostalgia e rimettere sul mercato una nuova versione del 3310, più colorata, con uno schermo a colori leggermente più grande, una fotocamera da 2 megapixel e mantenendo le forme morbide (solo leggermente più accentuate) e riconoscibili del vecchio mito. Il cellulare non è un vero e proprio smartphone: la connessione 2G e il mini browser creato su misura lo rendono moderno al limite del possibile ed infatti viene venduto a soli 49€. Resta invece la mitica batteria che dovrebbe durare più di 20 giorni in stand-by ed il leggendario gioco Snake.


È stato presentato così lo scorso 26 febbraio al Mobile Word Congress di Barcellona, dopo tanto rumor creato attorno all’evento e, secondo il Ceo Arto Nummela, servirà principalmente per far tornare Nokia tra i nomi più importanti dell’industria mobile del mondo.

Sono convinto si tratti di un’entusiasmo passeggero, che durerà qualche mese, e che vedrà coinvolti solo i veri appassionati e nostalgici, un po’ com’è stato per la nuova versione del Nintendo Mini. C’è comunque da sottolineare che l’operazione di marketing studiata per questo lancio è stata da 110 e lode. In questi giorni stiamo parlando tutti di Nokia con quel sorrisino nostalgico e felice a cui accennavo prima e se questo servirà a far ritrovare la fiducia che il marchio finlandese ha goduto negli anni passati, allora possiamo dire con certezza che ci stanno riuscendo e che i dati sulle vendite di questo particolare dispositivo non influiranno questo giudizio. Lo faranno piuttosto le vendite dei prossimi dispositivi ed in particolare dei prossimi smartphone.

Solo il tempo ci dirà se ho ragione e nel frattempo fateci sapere cosa ne pensate e se comprerete il nuovo 3310.

Intanto, buona nostalgia a tutti!